RSS

La laurea cel'hanno tutti, manca l'esperienza.

Nero Filed Under: Etichette: , ,
La laurea? quella cel'hanno tutti ormai! quello che manca alla gente amico mio è l'esperienza, l'intraprendenza e la volontà.

In pieno accordo con il piano di rinascita democratica di Licio Gelli, non è più difficile prendere una laurea, ci sono lauree di tutte le forge, l'appellativo DOTTORE non vale più come prima, non è raro come l'oro o il platino, ma comune come la carta straccia.

La disoccupazione d'altro canto, il mercato del lavoro che langue e manda sul lastrico tanti lavoratori, quello crea un nuovi titoli e parametri di giudizio professionale: l'esperienza, che ci consente di scavalcare il prossimo nelle selezioni del personale, L'intraprendenza, che fa nascere nuove imprese, nuove aziende, nuove realtà, la volontà, che rende l'animo della gente invincibile.

La sostanza è semplice: non importa quanti dottorati hai, se non sai o non hai voglia di fare un cazzo non andrai da nessuna parte.

edit post
Reazioni: 

Lo spirito Libero evapora in fretta

Nero Filed Under: Etichette: , ,

Dicono tutti di essere Spiriti Liberi, Condizione orribile, lo Spirito Libero evapora molto velocemente da quel che so, è la fisica.

Facile Umorismo? di questi tempi non sembra.

edit post
Reazioni: 

Il clima di un paese muta a seconda del suo stato di fatto, non viceversa.

Nero Filed Under:
Il clima di un paese muta a seconda del suo stato di fatto, non viceversa.


«Internet e i social network stanno diventando, ogni giorno di più, canali e strumenti di diffusione di odio e veleno» sostiene Gabriella Carlucci il giorno dopo l’aggressione a Silvio Berlusconi secondo quanto riporta oggi l'Ansa. La parlamentare del Pdl, Vicepresidente della Commissione Bicamerale per l’ Infanzia, è nota per aver proposto un disegno di legge che censura il Web attraverso il divieto all'anonimato: una proposta che, se attuata, ci avvicina ai sistemi dittatoriali della Cina e di Cuba.

«I gruppi nati su Facebook per inneggiare alla vile aggressione - pare abbia dichiarato oggi la Carlucci -, subita ieri a Milano dal Presidente Berlusconi, provano, ancora una volta, che è giunto il momento di eliminare definitivamente l’anonimato in rete. Chiedo al Ministro Maroni ed al Ministro Alfano, il quale tempo fa aveva annunciato provvedimenti in tale direzione, di appoggiare la mia proposta di legge anti-anonimato presentata alla Camera dei Deputati qualche mese fa. Un provvedimento che non è contro la rete, non è contro la libertà di espressione, ma contro i criminali che abusano di Internet per infrangere la legge. È inconcepibile ed inaccettabile che al gesto incontrollato di un folle sia seguita l’adesione fredda e cosciente di migliaia di persone. I social network non sono più luoghi di incontro e socializzazione virtuale. Si sono trasformati in pericolose armi in mano a pochi delinquenti che - conclude Carlucci -, sfruttando l’anonimato, incitano alla violenza, all’odio sociale, alla sovversione».

Gianfranco Rotondi: «È sconcertante e penoso quello che sta accadendo in queste ore. Le farneticazioni sui siti internet e gli inni a Tartaglia sui social network sono il segno della barbarie in cui è precipitato il Paese. Ci deve essere una condanna comune e netta di tutte le forze politiche. Con umiltà e rispetto chiedo al presidente Napolitano un messaggio al Paese a reti unificate. L’emergenza democratica è assoluta e solo il Capo dello Stato può invertire la rotta».



Qualcuno spieghi al Sig. Rotondi ed ai suoi compagni di merende che se milioni di italiani hanno esultato quando Tartaglia ha fatto centro su Berlusconi è perchè Berlusconi sta sul cazzo a milioni di italiani, e non perchè i social network fomentano la barbarie.

SE la gente avesse un lavoro, una casa, potesse permettersi una famiglia, potesse concedersi di fare progetti a lungo termine, non venisse presa per il culo da tutti i paesi del mondo per le continue figure di merda del nostro presidente del consiglio

PROBABILMENTE sul web oggi si parlerebbe del meteo.

edit post
Reazioni: